L'alpaca è una delle due specie domestiche di cameidi diffusa in Sudamerica, l'altra è il lama. All'aspetto ricorda molto una pecora, anche se rispetto ad essa ha dimensioni maggiori e un collo molto lungo.

L'alpaca non è ruminante, come tutti i camelidi possiede tre stomaci per la digestione della fibra. In media ogni animale mangia circa un chilogrammo di vegetali al giorno e come tutti i camelidi non ha bisogno di grandi quantità di acqua.

La femmina di alpaca normalmente partorisce un piccolo l’anno e la durata della gestazione è tra 340 e 370 giorni.

Un cucciolo, chiamato "cria", normalmente si alza e cerca il latte della mamma dopo circa 60-90 minuti dalla nascita.

Gli alpaca sono allevati in grandi greggi che pascolano ad un'altitudine compresa fra i 3500 e i 5000 metri sulle Ande del Perù meridionale, della Bolivia settentrionale e del nord del Cile. Al contrario dei lama, gli alpaca sono allevati non per farne animali da soma ma per animali da compagnia, per la pet therapy e soprattutto per la loro lana pregiata.

Gli alpaca vengono tosati una volta all'anno, in primavera. La tosatura è importante per il benessere degli animali dato che gli alpaca non perdono il loro vello.

La lana dei piccoli, chiamati “cria”, è quella più pregiata per la brillantezza e per la leggerezza. La lana di alpaca non contiene lanolina, non infeltrisce e non dà allergie. La lana dell'animale può assumere ben 22 colorazioni naturali diverse.


Il vello dell'alpaca è molto più morbido della lana di pecora, non contiene lanolina, non provoca fastidio a contatto con la pelle, ha migliori qualità termiche e una maggiore resistenza alla trazione. Il vello del cria è il più pregiato e morbido.

Esistono due razze di alpaca: Huacaya e Suri.

Huacaya ha un’altezza al garrese compresa tra i 75 cm e il metro,. La testa è leggermente triangolare, orrecchie appuntite, attaccatura della coda piu' bassa rispetto alla linea dorsale. La fibra del mantello è fitta dalla testa ai piedi, sottile, molto uniforme, con increspatura uniforme, a ciocche. Molte sono le tonalita' del mantello.
Il vello degli Huacaya è di solito "Crimpy" e cresce perpendicolarmente al corpo dell’animale conferendo all'alpaca il tipico aspetto "poofy".

Il "Crimp" si riferisce alle onde o increspature che possono vedersi in un gruppo di fibre e determina l’elasticità della lana. Le fibre con poco crimp non offrono alcuna elasticità, mentre le fibre con evidente crimpatura hanno una buona elasticità.
Il Crimp è composto da una "frequenza", numero di piegature per pollice e da una "ampiezza" alta o bassa, che è l'altezza di ogni onda di crimpatura.


Il Suri è molto simile morfologicamente al Huacaya. Le orecchie, sempre a punta, sono circa 2 cm più lunghe, il pelo lungo, che cade lungo la schiena dell'animale dando un aspetto longilineo. La fibra e' fitta molto sottile, lucida ed uniforme, senza increspatura (no crimp). Il pelo puo' essere piu' o meno ondulato. Il vello del Suri ha un'aspetto lungo e setoso, cresce verso il basso lungo il corpo dell'alpaca

  • Agriturismo Casalbosco

    Un tipico casale toscano della campagna senese ristrutturato conservando le caratteristiche architettoniche e l'atmosfera di un tempo.

    6 appartamenti indipendenti, da 2 a 6 posti letto, dotati di bagno, angolo cottura, riscaldamento e TV.

  • Ultime News

    • Agriturismo CasalBosco

      Bravio delle Botti

      14/05/2019

      Domenica 25 Agosto, a Mon...

    • Agriturismo CasalBosco

      Palio dei Somari

      24/03/2019

      Il palio dei somari di To...

  • Attività

    A disposizione degli ospiti sono il bosco, per lunghe passeggiate a contatto con la natura, la piscina, il campo da tennis e un tavolo da ping-pong. È inoltre possibile andare a cavallo.

Per prenotazioni:
Daiana +39 338 4556044
E-mail: daiana@casalbosco.it
 italiano english